Superbonus 110%

Proroga del Superbonus 110% fino al 2022

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l’emendamento al disegno di legge di Bilancio 2021 che proroga il Superbonus 110% fino al 30 giugno 2022, termine prorogabile di altri 6 mesi per lavori a quella data completati per almeno il 60% (in questo caso ci sarà tempo fino a fine anno, ma il credito d’imposta si potrà usufruire in quattro anni e non in cinque).

Fanno eccezione gli edifici Iacp per i quali sarà possibile realizzare interventi di riqualificazione e messa in sicurezza che usufruiscono della detrazione del 110% per tutto il 2022 (con una ulteriore proroga di 6 mesi nel caso in cui al 31/12/22 sia stato completato il 60% dell’intervento).

L’emendamento approfondisce inoltre alcuni aspetti riguardanti le unità immobiliari stabilendo che possano ritenersi funzionalmente indipendenti le unità immobiliari che sono dotate di almeno tre installazioni o manufatti di proprietà esclusiva: impianti per l’approvvigionamento idrico, per il gas, per l’energia elettrica e di climatizzazione invernale.

Tra gli interventi ammessi come trainanti, rientrano anche quelli per la coibentazione del tetto “senza limitare il concetto di superficie disperdente al solo locale sottotetto eventualmente esistente”.

Sono ammessi anche gli interventi in edifici afferenti a un unico proprietario con un massimo di 4 unità immobiliari accatastate distintamente.

Il Superbonus è ammesso anche per l’intervento trainato dell'installazione di impianti fotovoltaici, oltre che sulla propria abitazione, anche sulle sue pertinenze.

Gli incentivi sono estesi per la ricostruzione di immobili danneggiati da tutti i sismi che si sono verificati dopo il 2008 dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza.

L’emendamento al disegno di legge di Bilancio 2021 (atto A.C. 2790-bis) approvato in data 20 dicembre 2020 dalla Commissione Bilancio della Camera, prevede la proroga del Superbonus 110% per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, fino al 30 giugno 2022, da ripartire tra gli aventi diritto:

a) in cinque quote annuali di pari importo, per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021;

b) in quattro quote annuali di pari importo per la parte di spesa sostenuta nell’anno 2022, per gli interventi:

- di isolamento termico sugli involucri;

- di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale su parti comuni;

- di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale su edifici unifamiliari o su unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;

- antisismici.

Per ulteriori dettagli su quanto approvato dalla Commissione Bilancio della Camera vi invitiamo a fare riferimento a quanto pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

 

SCOPRI LE SOLUZIONI TECNICHE PER L'ECOBONUS SU SOPREMAHOUSE

 

SCARICA LA GUIDA SOPREMA AL SUPERBONUS 110%